Castel Del Monte
4 minuti di lettura

Castel Del Monte Andria, Puglia

Castel del Monte è noto per la sua particolare forma geometrica, che raffigura un ottagono con otto torri ad ogni spigolo anche esse ottagonali.

La fortezza risale al 13° secolo e fu fatta costruire da Federico II di Svevia, appassionato di matematica e astrologia. Non è chiara quale fosse la sua funzione, probabilmente un sito di studio, riposo e osservazione, ma la sua forma particolare richiama da sempre mistero e simbolismo.

Iscriviti al Canale —–>

Info Utili

  • La parte esterna è visitabile gratuitamente. L’interno del castello è a pagamento 8,00 € 💰
  • Potrebbe essere interessante, visitare a 40 min di auto il borgo di Giovinazzo (INSERIRE LINK ARTICOLO) 🌊
  • Nei dintorni sono presenti agriturismi a Km 0. 🍲

Per visitare Castel del Monte si può acquistare un biglietto al costo di 8,00 €, e si può scegliere se visitarlo in modo autonomo, o affidarsi a delle guide di esperti presenti sul posto per un costo extra. La visita dura circa 40 minuti.

La Storia

Il compendio monumentale, fatto costruire da Federico II intorno al 1240, è il più famoso fra i castelli federiciani in Puglia. La solenne ed originale architettura del maniero si basa sulla figura geometrica dell’ottagono, le cui componenti strutturali, dimensionali ed ornamentali risultano in rapporto armonioso e coniugano elementi classici e della tradizione cistercense dell’Europa settentrionale con lo stile dell’architettura orientale.


Utilizzato come carcere anche nei decenni successivi, passò dagli aragonesi agli spagnoli e, nel 1552 entrò in possesso dei Carafa, feudatari di Ruvo. Proprio per la sua unicità l’UNESCO l’ha inserito, nel 1996, nel patrimonio mondiale dell’umanità.

Considerato universalmente un geniale esempio di architettura medievale, il castello unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell’ingresso alla cornice gotica delle torri, dall’arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell’architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici.

La fortezza è stata concepita secondo un estremo rigore geometrico e matematico. La pianta è ottagonale e il numero otto ricorre in maniera quasi ossessiva: otto sono le sale del piano terra e del primo piano, e otto le imponenti torri, ovviamente a pianta ottagonale, disposte su ognuno degli otto spigoli. 

Castel del Monte?

ll numero che torna più frequentemente osservando la geometria del castello e la sua pianta è il numero 8. Questo numero è il numero dell’equilibrio cosmico, rovesciato orizzontalmente rappresenta l’infinito, il passaggio da una dimensione terrena a quella spirituale.

La leggenda di Castel del Monte

Un’antica leggenda ne fa risalire l’origine a un’iscrizione riportata in un antico tempio. Qui, narra la tradizione, c’era una statua sul cui capo era riportata la seguente frase: “Il mio capo è di bronzo ma a levar del sole a calendi di maggio sarà d’oro”. Un giorno un saraceno risolse l’arcano e il primo giorno di maggio, al sorgere del sole, iniziò a scavare dove cadeva l’ombra della statua, scovando un antico e ricco tesoro, con il quale fu costruito il castello.

Curiosità

1 CENTESIMO MONETA CASTEL DEL MONTE

Nel 1998 la sagoma di Castel del Monte viene scelta per la moneta metallica da 1 centesimo di euro coniata nello stato italiano.

Successivamente, più precisamente dal 01/01/2018 l’effige della fortezza del Castel del Monte, è stato sostituito dalla Mole Antonelliana di Torino

Come arrivare

Ci sono due parcheggi ai piedi del Castel del Monte, dove si possono lasciare i mezzi di trasporto: fino alla base del castello infatti ci possono arrivare soltanto le auto che accompagnano persone disabili.

È comunque presente un servizio di navetta che collega le pendici dell’altura alla sommità.

📷

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace questo blog...continua a seguirmi