Oasi Capelli di Venere
3 minuti di lettura

L’oasi Cascate Capelli di Venere si trova nel piccolo comune cilentano di Casaletto Spartano. Le cascate Capelli di Venere sono tra le più suggestive della Campania, fanno parte nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Le cascate Capelli di Venere sono generate dalle acque del fiume Bussentino, un affluente del fiume Bussento. Le cascate Capelli di Venere devono il loro nome a una felce, attraverso cui scorre l’acqua del fiume: la Capelvenere che vive attaccata alla roccia. Oltre alle cascate sul posto troverete un vecchio mulino ad acqua e diversi sentieri di trekking, tra cui il sentiero della Lontra di 12 km, che parte da Casaletto Spartano e arriva fino a Morigerati.

Iscriviti al Canale —–>

Info Utili

  • L’accesso all’area costa 3 €.Sono presenti delle aree pic-nic con bagni annessi 💰
  • È possibile lasciare l’auto nei pressi della cascata, visitarla e farsi percorsi trekking 🥾
  • È presente una fontana pubblica prima dell’accesso all’oasi 🧊
  • D’estate il flusso d’acqua si riduce ☀️
  • Possibile visitarlo insieme al Borgo abbandonato di Sanseverino 🚗

Cascate capelli di Venere: la leggenda

Si narra che un giorno la dea Venere, per darsi ristoro dal caldo e trovare un po’ di pace si recò in questa meravigliosa oasi; amava quel posto tanto d’averne fatto il suo piccolo angolo di paradiso segreto.

Di lì un giorno si trovò a passare un pastore con il suo gregge. L’uomo udì, non molto distante dal suo cammino, la voce suadente di una fanciulla che si dilettava a cantare e a ballare su di uno splendido prato di margherite bianche. Si avvicinò e non poté far altro che ammirarla e contemplarne in silenzio la sua bellezza; perdutamente se ne innamorò.

Amava tutto di lei, la sua voce, i suoi occhi ma soprattutto i suoi lunghi capelli biondi, color oro alla sua vista morbidi come pregiata seta, essi danzavano con lei come soffici piume. Desiderava quella chioma più di ogni altra cosa al mondo ed una notte, mentre Venere dormiva, si avvicinò e ne tagliò una bella ciocca.

La dea si svegliò di soprassalto ed arrabbiata per quel vile gesto, tramutò quella ciocca in acqua che immediatamente scivolò dalle mani dell’uomo, aumentando di intensità e di volume tanto da annegarlo nel giro di breve tempo.

Ma Venere non era malvagia ed ascoltando le urla del giovane che stava affogando cercò di salvarlo, ma nulla ormai poteva bloccare l’impeto delle acque che ella aveva scatenato.Venere comprese l’amaro suo gesto e l’amore che il povero pastore aveva avuto per lei.
Decise, quindi, di trasformare quelle acque in cascate, nate dai suoi capelli e dall’amore del giovane pastore per una dea.

Sentieri nei dintorni

Le cascate Capelli di Venere si trovano all’interno dell’Oasi dell’Area Capello, all’interno della quale sono presenti molte attrazioni. Oltre alle cascate troviamo sentieri naturalistici per gli amanti del trekkingponti e strutture. Tra queste ultime abbiamo un vecchio mulino ad acqua riportato agli antichi splendori che è possibile visitare. Sono presenti nell’oasi anche dei ponti in legno, questi costruiti per raggiungere la cascata. Oltre a quelli in legno è presente anche un ponte normanno in pietra che sovrasta la cascata.

Tra i vari sentieri presenti in zona segnalo principalmente due sentieri facili da effettuare in zona. Entrambi i sentieri sono di facile intensità. Il primo parte costeggiando le cascate dopo l’ingresso. Molto semplice, ed è piacevole da farlo per avere una visione più ampia delle cascate stesse, arrivando su un ponte in legno, dove è possibile vedere le cascate inziare.

Il secondo, un poco più impegnativo, si effettua lasciandosi alle spalle le cascate. Il percorso è ben segnalato, e porta alla foce delle cascate stesse, per poi rispuntare nel paesino.

Da tenere in forte considerazione è il periodo nel quale si vuole visitare l’Oasi. Nei periodi estivi, le cascate sono di lieve entità §(aggiungere due parole in merito)

Come arrivare alle cascate Capelli di Venere

Le cascate Capelli di Venere si trovano nei pressi del paese cilentano Casaletto spartano, presso Zona Capello a un chilometro dal paese. Casaletto Spartano è uno dei comuni dell’area a sud del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, conosciuta come Golfo di Policastro.

📷

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace questo blog...continua a seguirmi